recensioni!

lunedì 1 gennaio 2018

Top 10: libri del 2017


Avete idea di quanto sia difficile mettere in ordine di preferenza SOLO 10 libri su 60 letti nel corso dell'anno? Beh, fidatevi, è difficile. Molto.
In ogni caso, eccovi la lista in ordine crescente dei libri che più ho amato durante quest'anno.
Buona lettura!



10) "I nostri cuori chimici", di Krystal Sutherland (leggi QUI la recensione)
Ho letto questo libro a luglio e l'ho amato, soprattutto il finale! L'unica cosa che proprio non mi è piaciuta è stata il personaggio di Grace. Consigliatissimo se volete una lettura scorrevole ma con un bel significato!
Trama:
Henry Page, 17 anni, è l'ultimo dei romantici, da sempre all'inseguimento del grande amore. E forse proprio per questo, non si è mai innamorato. Ma un giorno in classe arriva Grace Town, e tutto cambia. Grace cammina aiutandosi con un bastone, porta vestiti troppo grandi per lei, ha sempre lo sguardo basso. Henry se la ritrova accanto nella redazione del giornale della scuola, e presto ne rimane incantato. Grace ha ovviamente qualcosa di spezzato, ma questo non fa che attirare Henry, convinto di poterle ridonare quel sorriso che fino a pochi mesi prima era una sua quotidiana compagnia. Ma forse ciò che è spezzato non sempre si può riparare, e il grande amore è più amaro di quanto i romantici credano.

9) "Legend", di Marie Lu
Ho letto "Legend" a marzo e mi è piaciuto moltissimo! Consigliato soprattutto se vi sono piaciuti Hunger Games e Divergent.
Trama: Los Angeles, Stati Uniti. Il Nord America è spaccato in due e, tra la Repubblica e le Colonie, la guerra sembra destinata a non finire mai. June è una quindicenne prodigio, nata e cresciuta in una famiglia appartenente alle più alte sfere della Repubblica. Ha un vero talento nel mettersi nei guai con i suoi superiori e le sue bravate al collegio militare sono spesso decisamente pericolose. Da quando i suoi genitori sono rimasti uccisi in un incidente stradale, l’unico su cui sa di poter sempre contare è il fratello maggiore Metias. Almeno fino al giorno in cui Metias viene assassinato in circostanze misteriose mentre è a guardia di un ospedale. Il primo sospettato è Day, un ragazzo della stessa età di June, ma proveniente dai più miseri bassifondi della Repubblica. Nonché il criminale più ricercato del paese. June ha un unico desiderio, vendicare la morte di suo fratello, ma il giorno in cui la sua strada e quella di Day si incroceranno per la prima volta, niente sarà più come prima…

8)  "Magic", di V.E. Schwab
Letto ad ottobre, è stato il primo libro scelto dal mio gruppo di lettura e non vedo l'ora di leggere i seguiti! La recensione...sarebbe dovuta uscire a fine ottobre, ma dettagli...😂 E' pronta, penso che la pubblicherò in settimana!
Trama:
Kell è uno degli ultimi maghi rimasti della specie degli Antari ed è capace di viaggiare tra universi paralleli e diverse versioni della stessa città: Londra. Ci sono infatti la Rossa, la Bianca, la Grigia e la Nera, dove accadono cose diverse in epoche differenti. Kell è cresciuto ad Arnes, nella Londra Rossa, e ufficialmente è un ambasciatore al servizio dell'Impero Maresh, in viaggio alla corte di Giorgio iii nella Londra Bianca, la più noiosa delle versioni di Londra, quella senza alcuna magia. Kell in verità è un fuorilegge: aiuta illegalmente le persone a vedere anche solo piccoli scorci di realtà che non potrebbero mai vedere. Si tratta di un hobby molto rischioso, però, e adesso Kell comincia a rendersene conto. Dopo un'operazione di trasporto illegale andata storta, Kell fugge nella Londra Grigia e si imbatte in Delilah, una strana ragazza che prima lo deruba, poi lo salva da un nemico mortale e infine lo costringe a seguirla in una nuova avventura. Ma la magia è un gioco pericoloso e se si vuole continuare a giocare prima di tutto bisogna imparare a sopravvivere...

7) "Illuminae", di Amie Kaufman e Jay Kristoff
Letto a febbraio e l'ho A-M-A-T-O! Dovete assolutamente leggerlo anche solo per rendervi conto di come sia strutturato in modo particolare: non è il solito libro, questo narra la storia principale attraverso documenti, file, conversazioni, email, trascrizioni dei video dalle telecamere, interviste, disegni, è semplicemente stupendo. E' il primo di una trilogia, infatti è seguito da Gemina -che non vedo l'ora di comprare- e Obsidio che, se non sbaglio, uscirà entro la fine del 2018 in inglese.
Trama: Quel giorno, quando si è svegliata, Kady pensava che rompere con Ezra sarebbe stata la cosa più difficile da affrontare. Poche ore dopo il suo pianeta è stato invaso.
Anno 2575: il cielo di Kerenza, un pianeta poco più grande di un granello di sabbia coperto di ghiaccio e sperduto nell’universo, si oscura all’improvviso. Tra le esplosioni e le urla degli abitanti terrorizzati, una squadra d’assalto delle BeiTech, una potente corporation interstellare, dà inizio all’invasione. Ed Ezra e Kady, che si rivolgono a malapena la parola, sono costretti a cercare insieme una via di fuga.


6) "Bittersweet within my heart: the love poems of Mary, queen of Scots", di Mary Stuart
Chiunque mi conosca, sa di quanto io abbia amato la serie tv "Reign" su Maria Stuarda, tanto che la sto riguardando per la seconda volta in un anno😂
Visto che la serie tv per molti versi non segue quella che è la vera storia della regina di Scozia, ho deciso di documentarmi e, quando ho scoperto l'esistenza di questo volume, come potevo non leggerlo? E' una raccolta delle varie poesie, testi, sonetti e pensieri scritti proprio da Maria in francese o latino e poi tradotti in inglese. Ho amato tutte le 116 pagine. Lo adoro.
TramaThis volume contains a complete collection of Mary Queen of Scot's poetry, much of which was composed at crisis points in her life. The original French is included, along with historical notes.


5) "Noi siamo infinito. Ragazzo da parete", di Stephen Chbosky
Anche questo letto a luglio, non mi dilungo troppo in quanto penso ne scriverò una recensione
Trama: Fra un tema su Kerouac e uno sul "Giovane Holden", tra una citazione da "L'attimo fuggente" e una canzone degli Smiths, scorrono i giorni di un adolescente per niente ordinario. L'ingresso nelle scuole superiori lo lancia in un vortice di prime volte: la prima festa, la prima rissa, il primo amore - per la bellissima ragazza con gli occhi verdi che quando lo guarda fa tremare il mondo. Il primo bacio, e lei gli dice: per te sono troppo grande, però possiamo essere amici. Per compensare, Charlie trova una che non gli piace e parla troppo: a sedici anni fa il primo sesso, e non sa neanche perché. Allora lui, più portato alla riflessione che all'azione, affida emozioni, trasgressioni e turbamenti a una lunga serie di lettere indirizzate a un amico, al quale racconta ciò che vive, che sente, che ha intorno. Dotato di un'innata gentilezza d'animo e di un dono speciale per la poesia, il ragazzo è il confidente perfetto di tutti, quello che non dimentica mai un compleanno, quello che non tradisce mai e poi mai un segreto. Peccato che quello più grande, fosco e lontano, sia nascosto proprio dentro di lui.


4) "Dovremmo essere tutti femministi", di Chimamanda Ngozi Adichie
Di questo libro sento davvero il bisogno di parlarne, in quanto tocca argomenti che mi stanno molto a cuore. Proprio per questo non vedo l'ora di scrivere una recensione/un mio pensiero in merito!
Trama: In questo saggio molto personale, scritto con grande eloquenza - frutto dell'adattamento di una conferenza TEDx dal medesimo titolo di straordinario successo - Chimamanda Ngozi Adichie offre ai lettori una definizione originale del femminismo per il XXI secolo. Attingendo in grande misura dalle proprie esperienze e riflessioni sull'attualità, Adichie presenta qui un'eccezionale indagine d'autore su ciò che significa essere una donna oggi, un appello di grande attualità sulle ragioni per cui dovremmo essere tutti femministi. In un contesto in cui il femminismo era considerato un ingombrante retaggio del secolo scorso, la posizione di Adichie ha cambiato i termini della questione. Alcuni brani della sua conferenza sono stati campionati da Beyoncé nel brano Flawless e hanno fatto il giro del mondo. La scritta FEMINIST a caratteri cubitali come sfondo della performance dell'artista agli Mtv Video Music Awards e il famoso discorso dell'attrice Emma Watson alle Nazioni Unite in cui si dichiara femminista sono segni evidenti del fatto che c'è un prima e un dopo "Dovremmo essere tutti femministi".

3) "Melody", di Sharon M. Draper (leggi QUI la recensione!)
Trama:Melody ha una memoria fotografica eccezionale. La sua mente è come una videocamera costantemente in modalità "registrazione". E non c'è il tasto "Cancella". È l'alunna più intelligente della scuola, ma nessuno lo sa. Quasi tutti - compresi i suoi insegnanti e i medici - ritengono che lei non abbia alcuna capacità di apprendimento, e fino a oggi le sue giornate a scuola sono state scandite da noiosissime ripetizioni dell'alfabeto. Cose da prima elementare. Se solo lei potesse parlare, se solo potesse dire che cosa pensa e che cosa sa... Ma non può. Perché Melody non può parlare. Non può camminare. Non può scrivere. Melody sente scoppiare la propria voce dentro la sua testa: questo bisogno di comunicare la farà impazzire, ne è certa. Finché un giorno non scopre qualcosa che le permetterà di esprimersi. Dopo undici anni, finalmente Melody avrà una voce. Però non tutti intorno a lei sono pronti per quello che dirà.

2) "La lettera", di Kathryn Hughes
Quando mi hanno regalato questo libro, non lo conoscevo. L'ho iniziato con delle aspettative piuttosto basse in quanto la trama non mi ispirava molto, ma, che ve lo dico a fare, eccolo al secondo posto nei libri migliori del 2017!
Trama:
Quanto può durare un ricordo? Tina se lo chiede ogni sabato, davanti ai vestiti usati che lei vende per beneficenza. E se lo chiede quando, in una vecchia giacca, trova una lettera che risale agli anni '40. E che non è mai stata spedita. Chi saranno mai Chrissie, la destinataria, e Billy, l'uomo che nella lettera implora il suo perdono? Qual è la storia che li unisce? E che ne è stato di loro? Inseguire quel ricordo ingiallito diventa ben presto per Tina una ragione di vita, l'unico modo per sfuggire a un marito violento e a un'esistenza annegata in un oceano di rimpianti. Con una passione e un coraggio che non sapeva neppure di avere, Tina inizia quindi a scavare nel passato, intrecciando ricordi arrossati dal sangue della guerra e confusi dalle nebbie del tempo. Inizia a lottare per cambiare. Per vivere, finalmente. Perché sa che aggrapparsi a quel ricordo significa tenere accesa la speranza, sfidare il destino, scommettere sulla propria felicità. Che non è mai troppo tardi per perdonare. Soprattutto se stessi.


1) "Red", Kierstin Gier
Ero a casa di mia cugina quando lei mi guarda e mi chiede se avessi mai letto la trilogia delle gemme e, dopo la mia risposta negativa, mi ha praticamente buttato addosso questo libro😂
Ho impiegato tre giorni per leggere questi libri, un libro al giorno, tanto che erano scorrevoli, divertenti e coinvolgenti! Li ho adorati! Infatti recentemente sono riuscita a recuperare la trilogia in cartaceo e penso che durante quest'anno li rileggerò sicuramente!
TramaPer l’amica Leslie, Gwendolyn è una ragazza fortunata: quanti possono dire di abitare in un palazzo antico nel cuore di Londra, pieno di saloni, quadri e passaggi segreti? E quanti, fra gli studenti della Saint Lennox High School, possono vantare una famiglia altrettanto speciale, che da una generazione all’altra si tramanda poteri misteriosi? Eppure Gwen non ne è affatto convinta. Da quando, a causa della morte del padre, si è trasferita con la mamma e i fratelli in quella casa, la sua vita le sembra sensibilmente peggiorata. La nonna, Lady Arisa, comanda tutti a bacchetta con piglio da nobildonna e con l’aiuto dell’inquietante maggiordomo Mr Bernhard, e zia Glenda considera lei, Gwen, una ragazzina superficiale e certamente non all’altezza del nome dei Montrose. E poi c’è Charlotte, sua cugina: rossa di capelli, aggraziata, bravissima a scuola e con un sorriso da Monna Lisa. È lei la prescelta, colei che dalla nascita è stata addestrata per il grande giorno in cui compirà il primo salto nel passato. Charlotte si dà un sacco di arie, ma Gwen proprio non la invidia: sa bene che si tratta di una missione pericolosissima non solo per la sua famiglia ma per l’umanità intera, e da cui potrebbe non esserci ritorno. E non importa se Charlotte non viaggerà sola ma sarà accompagnata da un altro prescelto, Gideon de Villiers, occhi verdi e sorriso sprezzante... Gwen non vorrebbe davvero trovarsi al suo posto. Per nulla al mondo...


Spero che questo articolo vi sia piaciuto! Fatemi sapere quali sono state, invece, le vostre letture preferite!
Alla prossima,
xoxo!!💋💋

14 commenti:

  1. Risposte
    1. Ho assolutamente bisogno dei seguiti!!!!

      Elimina
  2. Mi mancano tantissimi di questi titoli!🤤

    RispondiElimina
  3. Devo assolutamente leggere tutti quelli che non ho letto! 😍

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ovviamente te li consiglio tutti!!

      Elimina
  4. Risposte
    1. Un libro stupendo, merita moltissimo!

      Elimina
  5. A me Noi siamo infinito non è piaciuto molto, l'ho trovato incompleto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me principalmente piacciono i personaggi, come sono descritti e lo stile di scrittura, ma anche il finale effettivamente mi è piaciuto!

      Elimina
  6. Dovrò recuperare questi titoli ne sento parlare sempre bene da tutti 😊

    RispondiElimina
  7. Anche a me Red era piaciuto moltissimo

    RispondiElimina
  8. “Dovremmo essere tutti femministi”😍

    RispondiElimina