recensioni!

domenica 3 dicembre 2017

Wrap Up! #Novembre2017

Ciao a tutti, lettori!
Eccoci di nuovo per parlare delle letture svolte durante questo mese!


1) "Ombre", Francesco Niccolini
Ci tengo a ringraziare di nuovo l'autore per avermi mandato una copia del suo libro! Trovate QUI la recensione!!
Trama:
In un'Italia dei primi anni '70 si intrecciano i racconti di tre personaggi dal passato torbido, misterioso; tre personaggi senza particolari talenti o sogni o ambizioni, tre personaggi uniti da un filo sottile chiamato destino. Seguendo quel filo, le loro storie ci catapultano in una realtà troppo spesso dimenticata, in un viaggio che li condurrà indietro nel tempo fino alla Grecia occupata, quando l'Italia era un Paese colorato di nero.
Voto: 3✨


2) "Tartarughe all'infinito", John Green
Ringrazio di nuovo la casa editrice Rizzoli per avermi mandato una copia del romanzo! Non ve ne parlo molto in quanto a QUESTO link potete trovarne la recensione.
Trama:
Indagare sulla misteriosa scomparsa del miliardario Russell Pickett non rientrava certo tra i piani della sedicenne Aza, ma in gioco c'è una ricompensa di centomila dollari e Daisy, Miglior e Più Intrepida Amica da sempre, è decisa a non farsela scappare. Punto di partenza delle indagini diventa il figlio di Pickett, Davis, che Aza un tempo conosceva ma che, pur abitando a una manciata di chilometri, è incastrato in una vita lontana anni luce dalla sua. E incastrata in fondo si sente anche Aza, che cerca con tutte le forze di essere una buona figlia, una buona amica, una buona studentessa e di venire a patti con le spire ogni giorno più strette dei suoi pensieri.
Voto: 3.5✨


3) "La battaglia delle tre corone", Kendare Blake
Questo libro l'ho letto insieme alle ragazze del mio gruppo di lettura... mi è piaciuto ma non molto, in ogni caso ne troverete molto presto una recensione!

Trama:
Da che se ne ha memoria, sull'isola di Fennbirn ogni generazione è stata scandita dalla nascita di tre gemelle: tre regine, tutte ugualmente degne nella successione ereditaria della corona e tutte in grado di padroneggiare la magia. Mirabella è una fiera elementalista, sfacciata come i suoi incantesimi: governa il fuoco, i flutti e i fulmini con il solo schioccare delle dita. Katharine è sottile e insinuante come il suo potere: la sua simbiosi con i veleni è tale che può ingerire anche la più letale delle sostanze tossiche senza che le accada nulla. Arsinoe, invece, ha sviluppato una perfetta comunione con la natura: può far sbocciare le rose più incantevoli o ammansire i leoni con il suono gentile della sua voce. Ma per diventare regina non basta il diritto di nascita: dovranno combattere duramente l'una con l'altra, per ottenere la corona, perché non si tratta di un gioco in cui si vince o si perde... In ballo c'è la vita. Ecco, questa è la notte in cui le gemelle compiono sedici anni: la battaglia ha inizio.
Voto: 3✨

4) "Dovremmo essere tutti femministi", Chimamanda Ngozi Adichie
Di questo libro sento davvero il bisogno di parlarne, in quanto tocca argomenti che mi stanno molto a cuore. Proprio per questo non vedo l'ora di scrivere una recensione/un mio pensiero in merito!
Trama:
In questo saggio molto personale, scritto con grande eloquenza - frutto dell'adattamento di una conferenza TEDx dal medesimo titolo di straordinario successo - Chimamanda Ngozi Adichie offre ai lettori una definizione originale del femminismo per il XXI secolo. Attingendo in grande misura dalle proprie esperienze e riflessioni sull'attualità, Adichie presenta qui un'eccezionale indagine d'autore su ciò che significa essere una donna oggi, un appello di grande attualità sulle ragioni per cui dovremmo essere tutti femministi. In un contesto in cui il femminismo era considerato un ingombrante retaggio del secolo scorso, la posizione di Adichie ha cambiato i termini della questione. Alcuni brani della sua conferenza sono stati campionati da Beyoncé nel brano Flawless e hanno fatto il giro del mondo. La scritta FEMINIST a caratteri cubitali come sfondo della performance dell'artista agli Mtv Video Music Awards e il famoso discorso dell'attrice Emma Watson alle Nazioni Unite in cui si dichiara femminista sono segni evidenti del fatto che c'è un prima e un dopo "Dovremmo essere tutti femministi".
Voto: 5✨
5) "La lettera", Kathryn Hughes
Okay, voi non avete idea di quanto mi sia piaciuto questo libro...spettacolare!
Uno dei migliori del mese di novembre, ma non solo: uno tra i migliori libri che io abbia mai letto!
Per ora vi lascio solo la trama, in quanto presto ne prevedo una recensione!
Trama:
Quanto può durare un ricordo? Tina se lo chiede ogni sabato, davanti ai vestiti usati che lei vende per beneficenza. E se lo chiede quando, in una vecchia giacca, trova una lettera che risale agli anni '40. E che non è mai stata spedita. Chi saranno mai Chrissie, la destinataria, e Billy, l'uomo che nella lettera implora il suo perdono? Qual è la storia che li unisce? E che ne è stato di loro? Inseguire quel ricordo ingiallito diventa ben presto per Tina una ragione di vita, l'unico modo per sfuggire a un marito violento e a un'esistenza annegata in un oceano di rimpianti. Con una passione e un coraggio che non sapeva neppure di avere, Tina inizia quindi a scavare nel passato, intrecciando ricordi arrossati dal sangue della guerra e confusi dalle nebbie del tempo. Inizia a lottare per cambiare. Per vivere, finalmente. Perché sa che aggrapparsi a quel ricordo significa tenere accesa la speranza, sfidare il destino, scommettere sulla propria felicità. Che non è mai troppo tardi per perdonare. Soprattutto se stessi.
Voto: 5✨


Qual è il libro più bello che avete letto a novembre?
Alla prossima,
xoxo!!💋

12 commenti:

  1. Risposte
    1. Non ho idea di come abbia fatto a leggerne tanti in un mese! Avevo anche un'interrogazione al giorno!!

      Elimina
  2. Devo leggere assolutamente la battaglia delle tre corone

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io non vedo l'ora di poter leggere il seguito: devo sapere come continua!!

      Elimina
  3. La battaglia delle tre corone mi ispirata un sacco

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche a me ha colpito sin da subito!

      Elimina
  4. Bellissimi titoli, mi incuriosisce molto quello di John Green

    RispondiElimina
  5. Dovremmo essere tutti femministi dovrebbe essere una delle mie prossime letture!

    RispondiElimina