recensioni!

martedì 17 ottobre 2017

Recensione "Le terre dei dormienti"


Titolo: Le terre dei dormienti

Seguito da: /

Autrice: Laura Taibi

Editore: Nulla Die

Genere: Urban Fantasy, Avventura

Pagine: 365

Voto: 4.5/5✨


Trama:
Jasper Stone è un ragazzo londinese come tanti. L'estate è alle porte quando il suo mondo viene sconvolto dall'arrivo di Eilise, una ragazza dai capelli rossi che irrompe nella sua vita e gli intima di svegliarsi mentre enormi mostri ragneschi appaiono in città, e una strana gemma con il potere di evocare una spada compare magicamente sul suo petto. Da lì in poi la vita di Jasper cambierà radicalmente: trasportato in un luogo chiamato "la collina" dove altri ragazzi tentano di sopravvivere, dovrà fronteggiare nemici potenti, affrontare la terribile Foresta dell'Incubo e scoprire il segreto che si cela dietro quel luogo.

L'autrice:
Laura Taibi, nata e cresciuta in Sicilia, ha da sempre dimostrato un certo slancio artistico e creativo, scrivendo poesie fin dalla più tenera età e frequentando l'Accademia di belle Arti di Palermo. Trasferitasi in Inghilterra stabilmente, ha scoperto la sua passione per la scrittura e, per la prima volta, mostra al pubblico il suo romanzo urban fantasy d'esordio. 



Bentornati nel mio blog!
Oggi parleremo di "Le terre dei dormienti", primo romanzo di Laura Taibi, scrittrice emergente italiana che ringrazio davvero di cuore per avermi concesso la possibilità di leggere il suo libro!
Ultimamente vedevo questo romanzo ovunque: bookstagrammer, booktuber, bookblogger... tutti ne parlavano!
Curiosa, la meravigliosa copertina mi ha davvero catturata, così ho cercato la trama e posso davvero dire di esserne rimasta colpita da subito!

Jasper Stone è un ragazzo che vive a Londra con la zia ed ha una vita da adolescente del tutto normale con il suo migliore amico Chad.
Ci accorgiamo, poi, di essere come in un loop temporale: Jas continua a rivivere lo stesso giorno finché non incontra Eilise, ed è da qui che cambierà radicalmente la sua vita... 
Jasper si trova proprio con Chad quando Eilise gli corre incontro intimandogli di scappare. Ovviamente confuso nel sentirsi dire ciò da un'estranea, Jasper cerca di capire cosa stia succedendo quando si trova davanti agli atrax, giganti ragni muniti di veleno pronti ad ucciderlo, ed improvvisamente gli spunta una gemma nel petto, capace di evocare un arma in grado di combattere quei mostri. 
Dopo il combattimento, si risveglia con Eilise in un posto chiamato "la Collina", dove ci sono tutti i ragazzi che "si sono svegliati".
Si, perché tutto quello che hanno vissuto era solo un sogno. 
Da qui inizierà una nuova avventura fatta di intrighi, misteri, incubi, amicizia e amore.

"Vada come vada."

Appena iniziato il libro ho trovato somiglianze con "The maze runner" e "Percy Jackson"; mentre i personaggi, in particolare Jasper ed Eilise mi hanno fatto pensare al rapporto che c'è tra Percy e Annabeth. 
Ho amato entrambi i libri sopra citati, quindi questo particolare dettaglio non ha fatto altro se non catapultarmi ancora di più all'interno della storia.
I personaggi mi sono piaciuti molto, come ormai immagino saprete, il mio preferito non poteva se non essere il sarcastico del gruppo: Chad!
Ma anche Octavia, Cecilia e Jake hanno un posto speciale nel mio cuore.

Lo stile di scrittura, che ho apprezzato tantissimo!, rende il romanzo davvero molto scorrevole: ogni pagina ne tira un'altra e in pochi minuti si finisce un capitolo.
Uno dei punti di forza di questo libro è proprio che si rimane incollati alle pagine, desiderosi di sapere come andrà a finire la vicenda, troppo immersi nella storia per chiudere il libro senza pensare a cosa potrebbe succedere ai personaggi.
Davvero travolgente!

"E' vero, non so molto di te. Non so che colore ti piace, né qual è il tuo piatto preferito, non conosco i tuoi amici o il nome di tua madre, non so che scuola hai frequentato o dove hai vissuto. Io tutto questo non lo so. Ma so che ti piace la danza. So che quando dormi ti raggomitoli come un gatto e che strizzi gli occhi quando sorridi, so che credi di essere insicura e debole, ma che dentro hai una forza incredibile, so che faresti di tutto per i tuoi amici e che non ti arrendi mai..."

Uno dei temi presenti nel libro è la paura. Infatti, come leggiamo nella trama, i personaggi si avventurano nella Foresta dell'Incubo: un luogo che possiede vita propria e li costringe a confrontarsi con le loro più grandi paure per metterli alla prova.
Come poi è scritto nel libro, questo ci mostra che siamo in grado di sconfiggere le nostre paure se siamo insieme. 

Quindi, se il libro mi è piaciuto così tanto, trama originale, personaggi ben caratterizzati, vicende intriganti e stile di scrittura scorrevolissimo, perché ho dato solo 4.5 stelline e non il voto in pieno?
Semplicemente perché dal secondo mi aspetto ancora di più e voglio che sia in grado di stupirmi e catturarmi così come ha fatto "Le terre dei dormienti"!

Ora, ricapitolando:
  • trama originale: ✔
  • personaggi forti, indipendenti, simpatici: ✔
  • stile di scrittura scorrevole: ✔
  • ship e scleri: ✔
A quanto pare sono presenti tutti gli ingredienti per un bel libro: consigliatissimo!


E voi l'avete letto? Avete intenzione di farlo?
Alla prossima!
xoxo

23 commenti:

  1. Oddio mi hai fatto emozionare! Grazie per le parole stupende ❤️❤️❤️❤️

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Felicissima ti sia piaciuta la recensione! Grazie a te!

      Elimina
  2. E' da moltissimo che voglio leggerlo!

    RispondiElimina
  3. Wow, mi hai incuriosito davvero tanto!❤❤

    RispondiElimina
  4. Ho sentito così tanto parlare di questo lbro che non vedo l'ora di leggerlo!😘

    RispondiElimina
  5. Letto e adorato, davvero una bellissima storia! 😍😍

    RispondiElimina
  6. Ho sentito parlare molto di questo libro e mi ispira tantissimo

    RispondiElimina
  7. Buongiorno; volevo avvisare che c'è una sorpresa per il tuo blog! Se vuoi aderire ben venga, altrimenti fa lo stesso

    http://ioamoilibrieleserietv.blogspot.com/2017/10/blogger-recognition-award.html

    RispondiElimina
  8. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina