recensioni!

mercoledì 17 gennaio 2018

Recensione "Magic"

Titolo: Magic

Titolo originale: A darker shade of magic

Seguito da: A gathering of shadows (Inedito in Italia)

Autrice: V.E. Schwab

Editore: Newton Compton Editori

Genere: Fantasy

Pagine: 416

Voto: 5/5✨

Trama:

Kell è uno degli ultimi maghi rimasti della specie degli Antari ed è capace di viaggiare tra universi paralleli e diverse versioni della stessa città: Londra. Ci sono infatti la Rossa, la Bianca, la Grigia e la Nera, dove accadono cose diverse in epoche differenti. Kell è cresciuto ad Arnes, nella Londra Rossa, e ufficialmente è un ambasciatore al servizio dell'Impero Maresh, in viaggio alla corte di Giorgio iii nella Londra Bianca, la più noiosa delle versioni di Londra, quella senza alcuna magia. Kell in verità è un fuorilegge: aiuta illegalmente le persone a vedere anche solo piccoli scorci di realtà che non potrebbero mai vedere. Si tratta di un hobby molto rischioso, però, e adesso Kell comincia a rendersene conto. Dopo un'operazione di trasporto illegale andata storta, Kell fugge nella Londra Grigia e si imbatte in Delilah, una strana ragazza che prima lo deruba, poi lo salva da un nemico mortale e infine lo costringe a seguirla in una nuova avventura. Ma la magia è un gioco pericoloso e se si vuole continuare a giocare prima di tutto bisogna imparare a sopravvivere...

Bentornati, lettori!
Oggi vi parlo di "Magic", che ho letto a ottobre con le ragazze del Cuori di inchiostro Book Club, il mio gruppo di lettura.
A dir la verità avevo pensato più volte di leggerlo in lingua, visto che tutti ne parlano benissimo, per cui pensate a quanto fossi felice quando ho saputo che l'avrebbero portato anche qui in Italia!
...Ora però dobbiamo aspettare il seguito😭💔

"Magic" è la storia di Kell, un Antari, ovvero un 'mago' capace di viaggiare tra i diversi mondi.
Infatti ci sono ben quattro mondi, un tempo uniti, che Kell divide per colore:
  • Londra Rossa, dove vive Kell e viene usata la magia buona;
  • Londra Grigia non è a conoscenza di cosa sia la magia e quindi non viene utilizzata;
  • Londra Nera, ormai è inesistente, inaccessibile;
  • Londra Bianca è governata da persone spietate, crudeli, e la magia non viene certo utilizzata a fin di bene;
Kell, come ho anticipato, vive nella Londra Rossa con la famiglia reale, dalla quale è stato adottato e
che aiuta ricoprendo il ruolo di messaggero, per appunto portare missive tra un mondo e l'altro.
Il protagonista, però, non si sente davvero parte della famiglia; l'unico che considera come fratello di sangue e non solo fratellastro è Rhy, il principe.

Purtroppo, però, Kell ha davvero una brutta abitudine: ogni volta che va in un  mondo, poi torna con un 'souvenir'. Può essere una qualunque cosa, persino la più innocua, ma è severamente proibito portare in un mondo oggetti che non vi appartengono. Rhy, da quando l'ha scoperto, ha sempre cercato di convincerlo a smettere.
Tutto cambia quando Kell trova una stranissima pietra colma di magia oscura. Da subito capisce che deve liberarsene, ma non è un'impresa facile: la pietra ha poteri che mai Kell avrebbe pensato di riuscire a possedere, e più tempo è a contatto con essa e più si rende conto di quanto sia pericolosa. Eppure, non riesce a lasciarla andare.


 A complicare le cose ci sono i regnanti della Londra Bianca, ormai sottomessa al loro spietato potere, che vogliono a tutti i costi avere la pietra. E così sfrutteranno Holland -che ho amato😍-, l'unico altro Antari -ovviamente ad eccezione di Kell- in vita. Non entro nei dettagli per lasciare che siate voi a scoprire cosa succede...!!!

Vi anticipo solo che ci sarà un altro personaggio: Lila, una ragazza che vive nella Londra Grigia. Ruba per guadagnarsi da vivere ed è anche piuttosto brava! Preso di mira un oggetto, state pur certi che riuscirà a prenderselo, in un modo o nell'altro. E' ovviamente ricercata, ma nessuno l'ha ancora trovata.

L'incontro che avverrà tra lei e Kell sarà fondamentale per lo svolgimento della storia.


"Tu cerchi guai", le aveva detto una volta, "e prima o poi li troverai.".
"I guai ci osservano", aveva risposto lei, "e continuano a farlo fino a quando non ci trovano. Ma potrei scovarli prima io."
"Perché vuoi morire?"
"Non voglio.", gli aveva detto, "Voglio solo vivere."


Quando ho saputo che questo libro sarebbe uscito in Italia mi sono detta: "Leggiamolo subito!", nonostante non conoscessi neppure la trama! Diciamo che vado molto a fiducia😂
Mi aspettavo comunque molto, sentendone parlare benissimo da chiunque: bookblogger, bookstagrammer, booktuber sia italiani che non! E ne sono rimasta davvero colpita!

La storia di fondo mi piace moltissimo, lo stile di scrittura ti cattura dalla prima riga fino all'ultima pagina, i personaggi sono caratterizzati davvero benissimo e i dialoghi sono davvero perfetti. Umorismo e azione sono equilibrati, inoltre non può non scappare una risata quando si leggono le parti in cui ci sono Lila e Kell😂li ho adorati insieme!


"Ma quello che Kell aveva scoperto, della gente, è che non vuole davvero sapere.
Pensa di volerlo, ma sapere la fa solo sentire più miserabile.
Perché riempire una mente di informazioni che non può usare? Perché rimuginare su luoghi dove non ci si può recare?"



Kell. Appena ho iniziato il libro ho capito che mi sarei follemente innamorata di questo personaggio, ed infatti...! 
E' l'esatto tipo di personaggio che mi piace moltissimo, non vedo l'ora di leggere i seguiti -anche se credo che ce ne vorrà di tempo prima che li traducano...- e scoprire cosa succede!
Anche Lila, all'inizio non mi entusiasmava più di tanto, ma dopo qualche pagina in cui appariva -e soprattutto quando ho iniziato davvero a comprendere che tipo di personaggio fosse- era impossibile non apprezzarla!
E Holland...😍 non posso dilungarmi troppo su quel che penso di lui in quanto non vorrei farvi nessun tipo di spoiler.
A pensarci bene, mi sono piaciuti TUTTI i personaggi presenti nel libro, ho davvero apprezzato il modo in cui fossero caratterizzati in modo da percepirli non solo come inchiostro su carta, ma come persone reali.
Così come i dialoghi e le situazioni, erano descritte al meglio e non potrei esserne più felice.
Direi che ho scoperto una -per me "nuova"- autrice che promette molto bene! 

Inoltre è stato anche il primo libro scelto con le ragazze del gruppo di lettura ed è piaciuto moltissimo a tutte: direi che abbiamo iniziato alla grande!

La recensione finisce qui!
Fatemi sapere se anche voi avete letto questo libro o volete recuperarlo.
Alla prossima,
xoxo!






16 commenti: