recensioni!

domenica 13 agosto 2017

Recensione "Absence"


Titolo: Absence - il gioco dei quattro


Autrice: Chiara Panzuti
Editore: Fazi Editore
Genere: Urban fantasy, YA, sci-fi
Pagine: 320
Il mio voto: 5/5
Trama:
Viviamo anche attraverso i ricordi degli altri. Lo sa bene Faith, che a sedici anni deve affrontare l'ennesimo trasloco insieme alla madre, in dolce attesa della sorellina. Ecco un ricordo che la ragazza custodirà per sempre. Ma cosa accadrebbe se, da un giorno all'altro, quel ricordo non esistesse più? E cosa accadrebbe se fosse Faith a sparire dai ricordi della madre? La sua vita si trasforma in un incubo quando, all'improvviso, si rende conto di essere diventata invisibile. Nessuno riesce più a vederla, né si ricorda di lei. Non c'è spiegazione a quello che le è accaduto, solo totale smarrimento. Eppure Faith non è invisibile a tutti. Un uomo vestito di nero detta le regole di un gioco insidioso, dove l'unico indizio che conta è nascosto all'interno di un biglietto: 0°13'07''S78°30'35''W, le coordinate per tornare a vedere. Insieme a Jared, Scott e Christabel - come lei scomparsi dal mondo - la ragazza verrà coinvolta in un viaggio alla ricerca della propria identità, dove altri partecipanti faranno le loro mosse per sbarrarle la strada. Una corsa contro il tempo che da Londra passerà per San Francisco de Quito, in Ecuador, per poi toccare la punta più estrema del Cile, e ancora oltre, verso i confini del mondo. Primo volume della trilogia di Absence, Il gioco dei quattro porta alla luce la battaglia interiore più difficile dei nostri giorni: definire chi siamo in una società troppo distratta per accorgersi degli individui che la compongono. Cosa resterebbe della nostra esistenza, se il mondo non fosse più in grado di vederci? Quanto saremmo disposti a lottare, per affermare la nostra identità? Un libro intenso e profondo; una sfida moderna per ridefinire noi stessi. Una storia per essere visti. E per tornare a vedere.

LA MIA RECENSIONE:
I protagonisti di questo romanzo sono quattro: Faith, Jared, Christabel e Scott, tutti segnati da un' orribile vicenda. Infatti, sono invisibili.
Non esistono, non c'è traccia di loro sui social né tantomeno nei ricordi delle persone che amano. Sono scomparsi, cancellati da tutto e da tutti.

"Esistiamo comunque, anche se nessuno ci vede?"

La storia è quasi interamente raccontata dal punto di vista di Faith, il primo personaggio che ci viene presentato. Faith è con la madre nella casa in cui hanno appena traslocato quando, all'improvviso, la testa le si fa pesante, la vista si annebbia, percepisce i suoni in modo ovattato e le gambe la reggono a malapena. Ma il vero incubo incomincia quando la madre la raggiunge: sembra quasi che le guardi attraverso, come se fosse invisibile, come se... non ci fosse.
Quando poi si rende conto che la madre non ha più memoria di lei e che tutte le sue cose sono sparite, account sui social compresi, esce in strada a cercare qualcuno che possa aiutarla. Ma nessuno la vede, fatta eccezione per un uomo vestito di nero che le lascia un pacco: dentro trova dei guanti, delle lenti e un foglio con delle coordinate. Ma Faith non è l'unica ad essere invisibile. E presto lo scoprirà...
Da qui inizia un' avventura in cui si rischia la vita, fatta di terribili rivelazioni e domande senza risposta.

"Perché nella vita di tutti i giorni servono sempre motivazioni di spessore, mentre quando uno è nei guai basta anche la più piccola speranza?"

La cosa che più mi ha colpito è sicuramente il tema dell'invisibilità, che non solo è originale e scritto in modo dettagliato, ma è realmente presente nella vita di tutti i giorni: siamo tutti invisibili agli occhi degli altri.
E quando i protagonisti se ne accorgono è davvero un colpo al cuore.


"E in quel momento capii che spesso l'invisibilità metaforica fa più male di quella reale."


La caratterizzazione dei personaggi è stata la vera forza del romanzo e mi è piaciuta moltissimo la scelta di avere dei capitoli anche dal punto di vista dei vari ragazzi.
Abbiamo Faith, che all'inizio è insicura e spaventata, ma che poi si trasforma completamente diventando coraggiosa, forte, sfogando tutta la rabbia
Jared, il primo personaggio invisibile che Faith incontra, è quasi il ''leader'' del gruppo, premuroso, razionale e tenace.
Scott, il mio preferito, è il simpaticone del gruppo, quello che porta sempre ondate di ottimismo e positività e che con la battuta giusta al momento giusto, riesce a cambiare il morale degli altri ragazzi.

Infine abbiamo Christabel, che è l'esatto opposto di Scott: una pessimista cosmica i quali commenti fanno anche ridere ogni tanto, ma che si impara ad apprezzare con lo scorrere della storia e soprattutto con i capitoli dal suo punto di vista, dove conosciamo il suo passato e riusciamo a  comprendere la sua negatività.

"Secondo me nessun siero della memoria poteva cancellare Christabel. Come ci si può dimenticare un concentrato di negatività tanto bello?"

E, oltre a dei personaggi fantastici, ambientazioni meravigliose -infatti il gruppo si trova costretto a viaggiare più volte, spostandosi da Londra in Ecuador e in Cile- e uno stile di scrittura perfetto, abbiamo anche delle storie d'amore tra i vari personaggi che, nonostante si conoscano da poco, non sono assolutamente forzate, ma talmente naturali da emozionare.

"Nell'inconsistenza del nulla,
anche il sicario più abile cede alla pazzia."


Questo libro è stata una vera rivelazione, mi è piaciuto moltissimo e lo consiglio a tutti! Non vedo l'ora di leggere il seguito per avere le risposte alle domande che mi ronzano in testa, certa che non mi deluderà!

20 commenti:

  1. Bella recensione, anch'io come te sono rimasta sorpresa dalla bellezza di questo romanzo. L'invisibilità colpisce tutti prima o poi e il modo in cui è narrata in queste pagine la fa sembrare molto reale. Non vedo l'ora che esca il secondo perché ho bisogno di quelle risposte prima che le domande diventino incontrollabili😍😍❤

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto, un romanzo davvero bello, non ha deluso le mie aspettative!

      Elimina
  2. Bea recensione! Non vedo l'ora di leggerlo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Aspetto di sapere se ti è piaciuto! 😍

      Elimina
  3. Tutti lo hanno amato, speriamo che piaccia anche a me!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh si! Poi fammi sapere se ti è piaciuto

      Elimina
  4. anche a me è piaciuto molto!! bella recensione

    RispondiElimina
  5. Ho in mente di leggere questo libro!

    RispondiElimina
  6. Letto questo libro, aspetto i sequel

    RispondiElimina
  7. Bella recensione non vedo l'ora di leggere il libro 😍

    RispondiElimina
  8. con questa tua recensione così positiva non posso non leggerlo . Ti farò sapere , grazie !!!

    RispondiElimina
  9. Bellissima recensione, mi hai convinto a leggere questo romanzo, ma... ora ho delle aspettative davvero alte!

    RispondiElimina
  10. Vorrei leggere tantissimo questo libro!

    RispondiElimina
  11. È da un sacco che devo leggere questo libro!

    RispondiElimina
  12. Complimenti per la recensione! Anche io voglio leggere questo libro e spero di farlo al più presto!

    RispondiElimina
  13. È stupendo Absence �� lo finito in pochi giorni!

    RispondiElimina